Cerca
  • Tatiana Dereani

Quando l'arte incontra la natura: Humus Park


Natura e arte è incontro sublime, un tassello che si aggiunge al mosaico cultura molto ampio nella regione Friuli Venezia Giulia. Humus park * è un evento biennale di land art, una forma d'arte che valorizza gli elementi presenti nella natura. Un evento internazionale dove l'espressione artistica trova forma in spazi verdi e spesso vicino all'acqua, si svolge in 13 giorni nei parchi di 3 comuni con 90 artisti di 13 nazioni coinvolgendo anche otto scuole, visibile a tutti fino a quando la natura non ne riprende il possesso. Opere da interpretare, solo un piccolo cartello indica chi l'ha realizzato, ma il significato è quello che ognuno singolarmente riscopre in base al proprio background e alle proprie sensazioni dal quale è emerso, durante la visita, uno straordinario confronto fra noi utile per impreziosire la nostra conoscenza.

Partecipo entusiasta all ''Instameet a Humus Park 2018'' organizz​ato da Humus Park in collaborazione con Instagramers Pordenone Igerspn * un incontro analogico di appassionati di fotografia e digitale (#humuspark) che si svolge in due sedi: Torre di Pordenone e Palù di Livenza quest'ultimo conosciuto anche per esser sito Patrimonio Unesco.

I racconti ci accompagnano lungo il parco mentre io mi perdo nell'analizzare i curiosi dettagli di cui queste opere sono composte, dall'interpretazione di un alveare creato con canne di bambù al cerchio costruito con rami a ricordare energie cosmiche in movimento, fino ad una costruzione imponente a forma di cupola o una sfera che racchiude un albero. Inoltre opere create con fasci di viburno, forme che ricordano mandala e grotte.. una magia continua che oggi mi fa anche scoprire luoghi vicino a casa a me fino a ieri sconosciuti.

Direzione Polcenigo (Pn) per giungere a Palù di Livenza, non posso esimermi dal menzionare la magnifica sorgente di Gorgazzo e il Santuario della Santissima Trinità, luogo di culto importantissimo (a breve approfondimento). Una curiosità è la piccola fonte d' Acqua: si racconta che... era utilizzata per bagnarsi gli occhi proteggendo così la vista. Dettagli che contraddistinguono i miei interessi legati all'acqua, alle sue antiche virtù e proprietà terapeutiche, nonchè leggende.

Sito Patrimonio Unesco da togliere il fiato e dalla storia antichissima. Un corso d'acqua di un azzurro intenso contrastato solo dal verde degli alberi e i suoi tronchi. Durante questa escursione noto come le opere di land art abbiano una stretta connessione con il luogo i suoi significati, dove l'acqua ne è protagonista. Leggera e sognante insieme ai diversi appassionati ci dividiamo e ci reincontriamo lungo i sentieri raccontandoci con meraviglia ciò che abbiamo visto.

Per un attimo siam tornati bambini con la conoscenza di adulti, la stessa che ci permette di comprendere meglio in cosa consista la ''Land Art'' un' armonia tra elementi naturali, con opere dal gusto etico frutto di creatività e professionalità.

Ora dopo questo incontro ritornerò sicuramente, perchè la curiosità di veder la loro trasformazione nel tempo è davvero forte, molto interessante di un grande livello come solo i luoghi, la storia e la cultura che le ospita.

TD - Consulente Innovatrice delle Tradizioni Antiche


83 visualizzazioni0 commenti